BuscofenAct

400MG IBUPROFENE CAPSULE MOLLI

BuscofenAct - aiuto contro dolori mestruali

BuscofenAct
400mg capsule molli

BuscofenAct.
In capsule soft gel
per un'azione rapida.

LEGGI IL
FOGLIO
ILLUSTRATIVO

BuscofenAct è un analgesico a base di ibuprofene 400mg per il trattamento di vari dolori tra cui il dolore mestruale e altri, anche legati al ciclo, come mal di testa e mal di schiena. BuscofenAct presenta una formulazione in capsule soft gel: il principio attivo già in soluzione liquida favorisce un rapido assorbimento, così agisce in fretta contro il dolore.

BUSCOFENACT. DUE VOLTE PIÙ VELOCE* CONTRO IL DOLORE.


Posologia e modalità d'assunzione:
Adulti e adolescenti oltre i 12 anni: 1 capsula softgel, due - tre volte al giorno. Non superare la dose di 3 capsule softgel al giorno. Le capsule vanno inghiottite senza essere masticate, preferibilmente con dell'acqua.


*di Buscofen compresse

IL CICLO MESTRUALE:
I SINTOMI
IN QUEI
GIORNI

L'inizio del ciclo mestruale è spesso accompagnato dal dolore mestruale; tale disturbo si manifesta per lo più con dolore intenso e continuo, crampi e senso di gonfiore al basso ventre. Il dolore mestruale, da moderato a severo, è anche chiamato con il termine medico dismenorrea.
La dismenorrea è spesso accompagnata da altri disturbi, come ad esempio il mal di testa, mal di schiena, nausea, malesseri che poi si riflettono anche in dolori alla parte alta delle cosce. Questi sintomi colpiscono la maggior parte delle donne col ciclo, ma in modalità differenti. Nella maggior parte dei casi questo disturbo è provocato da alterazioni del metabolismo ormonale o dall'azione pro-infiammatoria di alcune sostanze presenti fisiologicamente nell'organismo, come le prostaglandine. Come la durata o l'abbondanza del flusso, anche i dolori legati al ciclo mestruale sono un fattore che varia da donna a donna.

IL MAL
DI TESTA

Uno dei dolori più frequenti, anche legati al ciclo mestruale, è sicuramente il mal di testa (o cefalea). Il mal di testa è un disturbo estremamente diffuso e sono le donne a soffrirne maggiormente. I principali tipi di "mal di testa primari" (ovvero non causati da altre malattie) sono tre: l'emicrania così chiamata perchè il dolore molto intenso è localizzato solo da un lato della testa; la cefalea tensiva il tipo più diffuso, che si manifesta con un cerchio alla testa; la cefalea a grappolo la più grave, caratterizzata da attacchi di dolore lancinante che colpiscono un occhio o uno zigomo.

Il mal di testa è anche uno dei sintomi più frequenti lamentati dalle donne che fanno uso di contraccettivi orali La pillola, infatti, altera l'equilibrio ormonale dell'organismo, con ripercussioni sui vasi sanguigni del cervello. Questo fenomeno è particolarmente intenso nel momento in cui la somministrazione dell'anticoncezionale viene interrotta mensilmente. Il problema è avvertito maggiormente da coloro che già soffrono di emicrania. La pillola, tuttavia, non ha sempre lo stesso effetto su tutte le donne: alcune addirittura sostengono di soffrirne meno. Questo perchè l'organismo femminile è diverso in ogni donna e reagisce differentemente all'assunzione di ormoni femminili.

A volte il mal di testa può essere sintomo di altre malattie. Se si soffre di mal di testa è importante cercare di identificare i fattori che lo possono scatenare e prevenirli. Alcuni tra i fattori scatenanti sono: le abitudini alimentari sregolate, fumo, alcool, stress, sforzi fisici troppo intensi, ecc.

Se gli attacchi di mal di testa sono ricorrenti ed è difficile individuarne la causa, è sempre opportuno rivolgersi al proprio medico.

COME DIFENDERSI?

Alcune buone abitudini naturali possono aiutare ad alleviare i sintomi del dolore mestruale. Assumendo comportamenti sani di vita quotidiana, infatti, si può affrontare il dolore mestruale in modo naturale.

scopri di più >

I CONSIGLI

Tu, protagonista della tua salute
Uwell semplifica il tuo rapporto con la salute e ti aiuta a vivere in modo più sano

Scopri Uwell
X
Attenzione

State abbandonando il sito buscofen.it di Sanofi S.p.A. contenente materiale autorizzato ai sensi della vigente normativa in materia di pubblicità sanitaria.

ANNULLA OK
×